Italy’s effervescent delights

Dal Friuli alla Puglia scoprendo la diversità dei vini frizzanti e spumanti italiani

Il focus di questo Sommeliers’ Themed Lunch riguarda le “bollicine di qualità” prodotte con una seconda fermentazione in bottiglia (Metodo Tradizionale) oppure in autoclavi, serbatoi in acciaio inox capaci di sopportare alte pressioni interne  (Metodo Martinotti – Charmat).

Tali metodi permettono al vino di ritenere l’effervescenza naturale, quelle stesse bollicine cioè che furono  individuate fin nell’antichità e nel corso della storia prima dagli antichi greci e poi dai nostri antenati romani.

La sessione Italy’s effervescent delights, quindi, mira a svelare e far conoscere le diversità dei vini spumanti e frizzanti italiani in termini di varietà di uve, di terroir diversi, e di metodi di produzione in cantina.  Il metodo tradizionale è in uso in poche regioni italiane e per produzioni limitate, mentre la maggior parte dei vini frizzanti e spumanti  italiani  si ottengono con il Metodo Charmat- Martinotti, che sembra essere così una vera e propria “specialità italiana”. Ci auguriamo che anche questo Sommeliers Themed Lunch sia una affascinante esperienza  didattica.

Le Tenute Coinvolte