Fifty shades of Tuscany

Confronti e diversità di due terre Toscane

La Toscana è una terra promessa del vino, in cui tradizione e innovazione si combinano. Due al momento le zone che si sfidano per il primato dell’eccellenza: il Chianti Classico, da 300 anni il primo territorio italiano del vino, e la Maremma, la nuova frontiera dell’enologia di qualità sulla costa tirrenica.
Il primo è un “salotto coltivato” pieno di mille ricchezze che non ha confini. E’ un immenso paesaggio di pietra, di storia, di arte e di cultura, un paesaggio di colline boscose, di ville, di abbazie e di castelli e un mare disteso di vigne con vini buonissimi.
La seconda, invece, è la Maremma, conosciuta come “l’altra Toscana”con le vaste ed antichissime aree popolate dagli Etruschi nel VI° secolo a.C. Le sue attività rurali e soprattutto la viticoltura stanno riscattando questa zona che produce vini intensi e ricchi di forza fatta di vento, luce e brezza del vicino mare. Qui fatica e sudore sono sempre stati all’ordine del giorno, che si trattasse di lavoro in campagna o nelle viscere delle miniere. La Maremma vinicola, scoperta da pochi decenni, è considerata oggi uno dei migliori terroir al mondo.

Le Tenute Coinvolte